Quando prendere la pillola anticoncezionale

Quando prendere la pillola anticoncezionale

Quando prendere la pillola

Milioni di donne in tutto il mondo usano la pillola anticoncezionale nota anche come pillola contraccettiva sia per scongiurare il rischio di gravidanze indesiderate che per motivi prettamente medici. Ma quando prendere la pillola anticoncezionale? Andiamo a conoscere tutto sulla pillola.

Cos’è la pillola

La pillola è costituita da un insieme di ormoni atti ad impedire la gravidanza. Come funziona il meccanismo della pillola? Perché assumendo la pillola di evita la gravidanza? Ecco i cambiamenti e le modifiche che comporta la pillola sul nostro corpo:

  • La pillola impedisce l’ovulazione, ossia impedisce che le ovaie rilascino l’ovulo
  • La pillola anticoncezionale inspessisce il muco cervicale rendendo più difficoltoso l’ingresso dello sperma all’interno dell’utero.
  • Assottiglia le pareti dell’utero diminuendo le probabilità dell’impianto di un eventuale ovulo fecondato.

Tutte queste combinazioni rendono praticamente impossibile che avvenga una gravidanza.

La pillola è efficace?

Si, la pillola è efficace se assunta in modo regolare. Chi non rispetta le indicazioni di prescrizione corre il rischio di rimanere incinta, altrimenti la possibilità è veramente remota (1%) .

I casi in cui la pillola non è efficace riguarda dunque le donne che non l’hanno assunta in modo regolare, che hanno dimenticato di prenderla oppure il cui organismo non l’ha assimilata (ad esempio in caso di vomito o diarrea) oppure, in rari casi, l’inefficacia è dovuta all’interazione con altri medicinali.

Tipologie di pillole

Ci sono sostanzialmente due diversi tipologie di pillole: una a base di progestinico e una a base di progestinico e estrogeno, chiamata pillola combinata. Quest’ultima tipologia è certamente la più diffusa, sono tantissime le pillole combinate che si possono trovare in commercio. Le differenze tra una e l’altra marca riguardano soprattutto i dosaggi e le tipologie di estrogeno e di progestinico contenute.

Tra le pillole combinate troviamo le pillole in continuo, note anche come pillole a ciclo esteso, che vantano una formulazione particolare che è in grado di ridurre o eliminare completamente il ciclo mestruale.

Si tratta di pillole rivolte alle donne che non desiderano il ciclo o che hanno mestruazioni troppo abbondanti o dolorose. I vantaggi delle pillole a ciclo esteso sono diversi, in primis la prevenzione delle fluttuazioni ormonali responsabili della comparsa delle mestruazioni e di tutta la carrellata di disturbi che le accompagnano.

Quando prendere la pillola?

Chi inizia a prendere la pillola deve assumerla dal primo giorno del ciclo. Il ciclo generalmente torna alcuni giorni dopo avere terminato il blister, in caso si tratti di “trattamenti” di 21 giorni, altrimenti torna alla fine delle pillole attive se la pillola è di 24 giorni più 4 pillole placebo.

Per quel che concerne le modalità di assunzione, queste variano in base al tipo di pillola combinata:

  • per le Pillole a 21 giorni occorre assumere una pillola alla stessa ora tutti i giorni per 21 giorni. Si aspettano poi 7 giorni prima di cominciare una nuova confezione. Durante il periodo di stacco si presenterà il flusso mestruale.
  • Per le pillole a 28 giorni si deve assumere una pillola alla stessa ora tutti i giorni per 28 giorni. Le prime 21-24 pillole contengono ormoni. le altre 4-7 possono contenere combinazioni diverse di pillole con ormoni e pillole senza ormoni. Il flusso mestruale si presenterà durante il giorni in cui si assumono le pillole prive di ormoni.

Per quando riguarda le pillole in continuo, l’assunzione dipende dalla tipologia di pillola

  • in caso di pillola a 3 mesi è necessario assumere una pillola alla stessa ora per 84 giorni, le ultime 7 pillole, prive di ormoni o con estrogeno, sono quelle che segneranno i giorni di arrivo del flusso mestruale.

Per essere efficace la pillola deve essere assunta in modo corretto. Seguendo tutte le istruzioni, la pillola ha un’efficacia anticoncezionale pari al 98-99%. Ma quando inizia a fare effetto la pillola? Se si assume la prima pillola il primo giorno del ciclo l’effetto è immediato.

Cosa succede se si dimentica di prendere la pillola?

In caso di dimenticanza occorre seguire le indicazioni che ogni foglietto illustrativo riporta. Ci sono casi in cui è necessario ricorrere alla contraccezione d’emergenza come la pillola del giorno dopo o la pillola dei 5 giorni dopo, ma deve essere sempre il ginecologo ad indirizzare verso la scelta più idonea.

Effetti collaterali assunzione pillola

Le pillole di ultima generazione hanno notevolmente ridotto gli effetti collaterali legati all’assunzione di questo tipo di metodo contraccettivo. Tuttavia, soprattutto durante i primi mesi di assunzione si possono riscontrare mal di testa, nausea, tensione al seno, sbalzi di umore.

Se i sintomi sono severi e persistenti occorre prendere in considerazione di passare ad una pillola diversa, ma sempre con il parere del ginecologo.

Quando va interrotta la pillola se si cerca una gravidanza?

Nel caso in cui si desideri una gravidanza è bene sapere che nella maggior parte dei casi già due settimane dopo la sospensione della pillola avviene l’ovulazione. Quindi, in linea di massima, non occorre interrompere chissà quanto tempo prima in quanto non sussistono prove né dati che indichino rischi di una gravidanza iniziata subito dopo l’interruzione della pillola.

Assunzione pillola: vantaggi

al di la della funzione contraccettiva, la pillola presenta anche altri vantaggi, vediamoli

  • regolarità del ciclo mestruale
  • ciclo più breve e meno abbondante
  • ciclo meno doloroso
  • facile da usare
  • comoda da usare

La pillola del giorno dopo

La “pillola del giorno dopo” è una misura occasionale di contraccezione di emergenza. Può essere assunta entro 72 o 120 ore (a seconda del farmaco) dopo un rapporto a rischio gravidanza ossia dopo un rapporto non protetto. Si tratta di una forma di contraccezione che può essere usata in via del tutto eccezionale ed occasionale e non può in alcun modo costituire un metodo contraccettivo di routine da usare dopo ogni rapporto non protetto.

Questo tipo di pillola agisce sull’equilibrio ormonale bloccando o ritardando l’ovulazione, ed impedendo, di fatto, la fecondazione. 
La sua efficacia dipende dipende dalla tempestività con cui viene assunta.

Se avete intenzione di iniziare ad assumere la pillola rivolgetevi al vostro ginecolo che vi darà tutte le indicazioni (esami etc) per prescrivervi la pillola anticoncezionale più adatta alle vostre esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.