Quando andare a sciare in Francia?

Quando andare a sciare in Francia?

La Francia e le sue montagne innevate sono ancora mete imprescindibili per gli appassionati di sci, esperti o semplici dilettanti. Per i vacanzieri, può essere difficile scegliere il momento
giusto.

La scelta dipende non solo dalla località, dalle attività da svolgere, dalle condizioni della neve, ma soprattutto dal prezzo della loro settimana bianca.

Naturalmente è possibile trovare buoni piani per tutti i periodi invernali. Ma quali sono i criteri per scegliere il periodo migliore?

Qual è il miglior periodo per godersi la neve in Francia?

Sulle montagne francesi la neve inizia a cadere a dicembre e dura fino ad aprile circa. Ma ovviamente anche il tempo e l’altitudine delle località giocano un ruolo importante. Allo stesso modo, anche la presenza di cannoni da neve possono influenzare l’inizio della stagione.

Ogni stazione sciistica determina le date di apertura per la prossima stagione. Tuttavia, le previsioni del tempo e l’affluenza sono due fattori determinanti che incidono sulla possibilità di aprire o meno i comprensori sciistici.

In linea di massima si può sciare da metà dicembre fino a fine marzo o addirittura fine aprile per alcune località. Questi ultimi mesi possono essere molto proficui per gli sciatori che desiderano risparmiare, magari soggiornando in uno chalet di montagna in affitto in Francia.

Gennaio e febbraio, l’alta stagione sulle piste

Che siate costretti o meno a scegliere le date del soggiorno in base ai periodi delle vacanze scolastiche, la chiave per una buona settimana bianca è ovviamente la neve. Gennaio e febbraio sono i mesi più sicuri per nevicate buone e regolari.

Gennaio è il mese degli sportivi e degli amanti della neve fresca con abbondanti nevicate e condizioni ideali per lo sci. In fatto di presenze: niente code agli impianti di risalita, pacchetti proposti a prezzi vantaggiosi e piste fluide utilizzate da appassionati piuttosto esperti.

A febbraio la neve è ancora fresca e regolare, ma le piste sono molto più affollate! È il mese più popolare a causa delle date delle vacanze invernali in tutta Europa. Questo è un periodo molto apprezzato per la sua vivacità e la varietà di attività offerte a tutte le età in termini di sport e relax.

I vantaggi di inizio e fine stagione

I comprensori sciistici aprono generalmente a dicembre e alcuni rimangono aperti fino ad aprile per la gioia di chi non apprezza giacche a vento, muffole e passamontagna, indispensabili sulle piste a gennaio e febbraio.

I vantaggi di andare a sciare prima di Natale o a marzo-aprile? Beneficerai di prezzi molto interessanti al di fuori delle vacanze scolastiche. Inoltre i vacanzieri godono di giornate più lunghe e più miti con l’avvicinarsi della primavera. La neve è spesso anche più soffice e le piste sono meno affollate in questa stagione. Un momento ideale per imparare a sciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.